Massime rese – e come trarne
un ulteriore profitto

Immaginate di avviare la vostra automobile in un freddo mattino d’inverno. Fino a quando il motore è freddo, la potenza è notevolmente ridotta. Tuttavia, non appena il motore si è riscaldato, la potenza aumenta nettamente. Così funziona anche il cosiddetto "light soaking effect" (to soak: imbevere, inzuppare).

Il light soaking effect è la capacità del modulo, dopo essere stato esposto alla luce solare, di produrre una percentuale in più di potenza rispetto a quanto era in grado di produrre al momento della sua fabbricazione. Questa produzione iniziale è stabilita dai valori nelle flash list (le caratteristiche elettriche del modulo in condizioni di test standard).

Light soaking effect - presente solo nella tecnologia CIS di Solar Frontier

Lo strato CIS applicato sul substrato attraverso diverse fasi di lavorazione confina con uno strato tampone di spessore pari a solo qualche nanometro. Questo strato tampone forma all’inizio una barriera di energia che ostacola il flusso di elettroni. Attivati dai fotoni della luce solare, i primi elettroni iniziano a muoversi e neutralizzano, nelle zone limite degli strati, i difetti inizialmente presenti. Ciò riduce la barriera di energia, facilita il flusso degli elettroni successivi e diminuisce la resistenza in serie. A seguito di ciò il flusso di energia aumenta, così come l’efficienza del modulo.

In confronto con il classico CIS, la particolare tecnologia di Solar Frontier sostituisce il tossico cadmio con lo zinco. Ciò permette non solo di tutelare l’ambiente, ma si viene a creare anche l’effetto light soaking, tramite il quale le caratteristiche dello strato tampone migliorano e la potenza del modulo aumenta. Questo effetto è il risultato di un lavoro intenso condotto da diversi anni dal nostro reparto di ricerca e sviluppo.

L'effetto si crea, e rimane

L’effetto light soaking inizia subito dopo che il modulo viene esposto alla luce solare per la prima volta e si stabilizza dopo circa 50 ore di irraggiamento solare. Se l’efficienza di un modulo CIS aumenta fino a raggiungere un valore più alto grazie all'effetto light soaking, esso rimarrà stabile per tutta la vita utile. La riduzione di potenza che interviene con il passare degli anni di funzionamento è dovuta alla degradazione naturale, pari a meno dello 0,5% annuo.